Dipartimento Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili

Solare Fotovoltaico

Divisione Solare Fotovoltaico (TERIN-SPV)
Responsabile: 

La Divisione svolge attività di ricerca e sviluppo, progettazione, caratterizzazione di materiali, componenti, dispositivi e sistemi di generazione nel settore delle tecnologie solari fotovoltaiche con particolare riferimento alle celle fotovoltaiche al silicio cristallino e alle celle ad alta efficienza, che utilizzano materiali di nuova generazione in accoppiamento con il silicio cristallino, e alle tecnologie per la loro fabbricazione
Opera per la diffusione delle applicazioni fotovoltaiche in vari contesti con particolare attenzione all’impiego ed integrazione del fotovoltaico negli edifici (BIPV), nel paesaggio e nel settore agricolo, sviluppando approcci metodologici innovativi (Agrivoltaico Sostenibile) nel rispetto del connubio energia-agricoltura-paesaggio.
Svolge, inoltre, attività di studio e analisi di metodiche di integrazione alla rete e di sviluppo di strumenti e sistemi per l’automazione della gestione degli impianti fotovoltaici, dell’energia prodotta, e si occupa della relativa diagnostica di anomalie funzionali e annessa manutenzione preventiva.
Realizza ed esercisce impianti sperimentali, fornisce servizi tecnici avanzati alle imprese e alle Pubbliche Amministrazioni ed opera per il trasferimento di tecnologie e conoscenze al sistema produttivo, contribuendo alla competitività dell’industria nazionale ed allo sviluppo di un sistema energetico più sostenibile.
Gli obiettivi della Divisione risultano coerenti e allineati con i target del PNRR, del PNIEC, dell’Accordo di programma con il MASE per la Ricerca di Sistema Elettrico, di Mission Innovation, del programma Horizon Europe, delle vision del SET Plan.
La Divisione partecipa a programmi, iniziative, gruppi di lavoro, commissioni e comitati, anche normativi, in organismi ed organizzazioni nazionali ed internazionali del settore energetico quali, tra gli altri, Mission Innovation, EERA – European Energy Research Alliance, SET Plan e IEA-PVPS. 

Principali compiti e funzioni 

  • studia, sviluppa e realizza dispositivi fotovoltaici e componenti innovativi per la conversione fotovoltaica basati sul silicio cristallino e su materiali a film sottili di tipo inorganico e ibrido organico/inorganico, valutando architetture di cella solare innovative a singola e a multi-giunzione;
  • studia e sviluppa processi, materiali e soluzioni innovativi che possano contribuire a semplificare e ridurre i costi dei processi produttivi, rendere ecocompatibili i componenti fotovoltaici di nuova generazione (design for recycling) e favorire l’integrazione del fotovoltaico in vari contesti applicativi;
  • ricerca e sviluppa tecnologie e componenti avanzati per i sistemi fotovoltaici;
  • sviluppa tecnologie per lo smart PV implementando sistemi, processi, componenti e modelli per la massimizzazione della producibilità, l’integrazione a rete, negli edifici e nel paesaggio del fotovoltaico, l’automazione della diagnostica e delle operazioni di O&M;
  • studia, ricerca e sviluppa tecnologie e soluzioni e realizza progetti per la diffusione dell’agrivoltaico sostenibile anche al fine di supportare la creazione di una filiera nazionale orientata a progetti di alta qualità per l’integrazione del fotovoltaico nel settore agricolo;
  • gestisce e conduce, secondo criteri di funzionalità, di sicurezza e di qualità, le attrezzature sperimentali finalizzate alla fabbricazione dei materiali e dei dispositivi per il fotovoltaico ed alle tecniche di caratterizzazione ad essi connesse;
  • fornisce servizi di studio, ricerca, modellistica e di consulenza su tecnologie e processi di interesse industriale, di prototipazione di componenti e realizzazione di dimostratori ed interventi pilota sia per le imprese che per la Pubblica Amministrazione;
  • definisce e cura le azioni necessarie all’acquisizione sul mercato della ricerca dei finanziamenti pubblici e privati necessari alle attività di interesse ed indirizza l’opportuno sviluppo delle competenze, delle capacità tecnico scientifiche, umane e strumentali nelle aree descritte;
  • partecipa a progetti, gruppi di ricerca, associazioni e organismi sia nazionali che internazionali nei diversi settori di competenza e contribuisce a negoziare progetti regionali, nazionali ed europei nelle aree di interesse.