Dipartimento Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili

Tecnologie e Vettori per la Decarbonizzazione

Divisione Tecnologie e Vettori per la Decarbonizzazione: accumuli, idrogeno, mobilità, CCUS e usi finali (TERIN-DEC)
Responsabile: 

La Divisione svolge attività di ricerca, sperimentazione, dimostrazione e innovazione tecnologica, fornendo al contempo servizi avanzati alle imprese per la decarbonizzazione dei settori della produzione, conversione, accumulo e utilizzo dell’energia, con particolare riferimento allo: sviluppo, dimostrazione e sperimentazione della filiera dell’idrogeno e dei combustibili rinnovabili (bio-combustibili, e-fuels, solar fuels) in termini di tecnologie, processi, componenti e sistemi (processi chimici, termochimici e biologici, elettrolizzatori, celle a combustibile, stazioni di rifornimento, etc.,) e relative applicazioni; sviluppo di componenti e sistemi per l’accumulo elettrochimico per applicazioni stazionarie e nella mobilità; sviluppo di processi, dispositivi e sistemi innovativi per il P2X e per la decarbonizzazione e l’efficientamento dei settori e dei processi produttivi industriali; studio e sviluppo di soluzioni per la mobilità ed il trasporto sostenibile (sia dal punto di vista tecnologico, attraverso lo studio e sviluppo di veicoli a basso impatto ambientale, sia in termini di studi e analisi rivolti alla pianificazione e alla gestione del trasporto e del traffico); sviluppo, dimostrazione e sperimentazione di processi e tecnologie per la CCUS; studio, ricerca e sviluppo di nuove tecniche e tecnologie per una combustione pulita; sviluppo di nuove tecnologie e soluzioni per l’utilizzo dei vettori energetici rinnovabili, per le pompe di calore e loro applicazioni, e per i cicli termici e termodinamici avanzati.
La Divisione mette a disposizione delle istituzioni, della Pubblica Amministrazione, del settore della ricerca e industriale, competenze qualificate, attrezzature, impianti, infrastrutture e laboratori per lo sviluppo, l’ottimizzazione, la sperimentazione e la caratterizzazione di processi e prodotti innovativi nei settori di intervento.
Gli obiettivi della Divisione risultano coerenti e allineati con i target del PNRR, del PNIEC, dell’Accordo di programma con il MASE per la Ricerca di Sistema Elettrico, di Mission Innovation, dei progetti IPCEI in tema di batterie e idrogeno, del programma Horizon Europe, delle vision del SETPlan.
La Divisione partecipa a programmi, iniziative, gruppi di lavoro, commissioni e comitati, anche normativi, in organismi ed organizzazioni nazionali ed internazionali del settore energetico quali, tra gli altri, Mission Innovation, EERA – European Energy Research Alliance, SET Plan, Hydrogen Europe Research, IEA e partecipa a progetti europei di Horizon Europe relativi ai programmi in cui trovano applicazione le proprie attività di ricerca. 

Principali compiti e funzioni 

  • provvede alla progettazione, realizzazione o affidamento costruttivo, gestione e esercizio di apparecchiature, impianti, infrastrutture e sistemi complessi finalizzati alla sperimentazione di tecnologie avanzate in campo energetico ed alla messa a punto di componenti, processi energetici complessi e prototipi, nell’ambito di commesse commerciali, accordi di programma, convenzioni, progetti europei e nazionali, etc.;
  • studia e sviluppa materiali, componenti, sistemi, processi e prototipi lungo l’intera catena del valore dell’idrogeno e dei nuovi vettori energetici rinnovabili: produzione, accumulo, trasporto, distribuzione e usi finali, per applicazioni nei diversi settori, quali industria, mobilità, trasporti, civile e residenziale;
  • studia, sviluppa, caratterizza e valida materiali, componenti e sistemi per l’accumulo elettrochimico di energia (Li-ione avanzate e nuove generazioni) incluso il fine vita ed il second life;
  • sviluppa modelli, tecnologie, componenti e strategie per la mobilità ed il trasporto sostenibile e a basse emissioni di CO2, (veicoli elettrici, veicoli idrogeno-celle a combustibile, veicoli con nuove alimentazioni, infrastrutture di ricarica, etc.,) e sviluppa tecnologie innovative per favorire la diffusione dei sistemi di ricarica per veicoli elettrici, per l’integrazione degli stessi in rete e l’erogazione di servizi (Vehicle-to-Grid, Vehicle-to-Home);
  • sviluppa strumenti, tecniche e strategie per la pianificazione integrata dell’offerta multimodale dei trasporti (micromobilità, mobilità privata, mobilità collettiva, trasporto merci, su gomma, ferroviario, navale, avio);
  • sviluppa, dimostra e sperimenta tecnologie, dispositivi, sistemi e soluzioni per l’utilizzo e la penetrazione del vettore elettrico negli usi finali anche con riferimento alle pompe di calore (studi e analisi di potenziali mercati ed applicazioni, di tecnologie, dispositivi, e prototipi) e alla decarbonizzazione e l’efficientamento dei settori e dei processi produttivi industriali (in particolare hard to abate);
  • sviluppa nuovi materiali, tecnologie e processi avanzati per la CCUS;
  • sviluppa ed applica modelli e codici di calcolo per la simulazione, dinamica e non, di componenti e processi, anche a supporto della progettazione delle infrastrutture sperimentali e della comprensione e descrizione delle fenomenologie correlate, con particolare riferimento al tema della combustione e dei cicli termici e termodinamici;
  • sviluppa metodologie, processi e componentistica ottica per l’applicazione in differenti settori tecnologici in ambito produttivo energetico, termofluidodinamico e chimico, e per la diagnostica;
  • partecipa a progetti, gruppi di ricerca, associazioni e organismi sia nazionali che internazionali nei diversi settori di competenza.