Dipartimento Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili

Smart Cities and Communities

Laboratorio Smart Cities and Communities (TERIN-ICER-SCC)
Responsabile:

Il Laboratorio sviluppa e promuove progetti e attività di studio, ricerca e sviluppo volti alla realizzazione di soluzioni e modelli gestionali di infrastrutture, servizi, aree urbane e territoriali e nuovi contesti urbani e territoriali, promuovendo il ricorso alle fonti rinnovabili e favorendo l’innovazione tecnologica, in un’ottica sistemica ed integrata, con riferimento alla produzione, gestione e utilizzo dell’energia.
L’obiettivo è favorire la penetrazione di modelli gestionali più efficienti, efficaci e rispondenti alle nuove esigenze di mercato, ottimizzandone i risultati conseguibili grazie al ricorso a soluzioni digitali che sfruttano la disponibilità di grandi quantità di dati, informazioni, algoritmi ed indicatori per una gestione ottimizzata e avanzata in termini di flessibilità energetica delle principali infrastrutture (edifici terziari, scuole, ospedali, abitazioni residenziali, smart homes, illuminazione pubblica, etc.), per il demand response, per l’interconnessione delle reti di servizi e delle comunità energetiche, smart district, PED, etc., favorendo al contempo la coesione sociale (Smart Communities).
Le attività del Laboratorio riguardano, in particolare, la progettazione e lo sviluppo di modelli di sistemi integrati applicati in ambiente urbano che, sulla base dei dati forniti da sensori distribuiti e reti di sensori, consentono di elaborare le diverse richieste ed erogare servizi innovativi “dove e quando servono” (service on demand), attraverso il ricorso all’ICT (piattaforme urbane di condivisione dati e servizi, piattaforme nazionali per il monitoraggio di infrastrutture pubbliche energivore, IoT, Big data e Blockchain) quale principale tecnologia abilitante per l’interrelazione ed interoperabilità di reti e componenti e per il soddisfacimento delle esigenze della comunità (cittadini, Pubblica Amministrazione, imprese).
Il Laboratorio è impegnato nella promozione e nel supporto alla diffusione delle CER, anche attraverso il coordinamento dell’osservatorio ENEA sulle CER, mediante lo sviluppo di strumenti per la loro valutazione tecnico-economica (Recon); la definizione e l’implementazione di metodiche per l’ingaggio dei cittadini per renderli attori consapevoli ed attivi del processo di transizione energetica (Dhomus e Smart SIM); la definizione e condivisione di standard nazionali per piattaforme urbane (Smart City Platform), attraverso il ricorso alla piattaforma ICT per il monitoraggio delle infrastrutture pubbliche energivore (PELL) applicata alla illuminazione pubblica, agli edifici pubblici, agli Smart Services ed alla mobilità.
Le attività del Laboratorio sono condotte in collaborazione con istituzioni e stakeholder pubblici (tra i quali AgID, Consip, Presidenza del Consiglio, Amministrazioni Locali, Regioni, etc.), soggetti privati, associazioni e società operanti a vario titolo e livello nei settori di interesse.
Il Laboratorio partecipa a progetti nazionali ed europei, gruppi di lavoro, commissioni e comitati, anche normativi, organismi ed organizzazioni nazionali ed internazionali operanti nei settori di proprio intervento.
Svolge azioni di supporto alle istituzioni, alla Pubblica Amministrazione e alle imprese del settore anche attraverso l’erogazione di servizi di ingegnerizzazione e tecnico-scientifici avanzati, e sostiene l’innovazione ed il trasferimento di tecnologie e conoscenze al sistema produttivo ed educativo per concorrere ad accrescere la competitività dell’industria nazionale e la diffusione della cultura tecnico-scientifica nella società.